Vai al sito della Rivista | Abbonati subito!
Nel distretto

La tecnologia per sentirisi meno soli

di Marina Carta

Un gruppo di pensionate di Agno ha lanciato un blog dove condividere ricette, articoli e storie.

E chi l'ha detto che la tecnologia non è a misura di anziano? Oggetti diabolici per alcuni, strumenti molto utili per altri, computer, tablet e telefonini sono ormai alla portata di tutti. Lo dimostra una bella iniziativa lanciata da un gruppo del Centro diurno dei pensionati di Agno, guidato dalla responsabile Lilly Negri. «Con l'aiuto di uno sviluppatore professionista, l'amico Raphael, nel 2018 abbiamo creato ricettedellepensionate.ch, un blog davvero originale dove trovare non solo gustose ricette, ma anche racconti, spunti di lettura e informazioni legate alle attività proposte dal centro, tra cui gite e pranzi».
Oggi il sito è diventato un prezioso compagno di viaggio. «Siamo tutti costretti a casa – spiega ancora Lilly Negri – e non è sempre facile tenersi occupati. La tecnologia ci viene in aiuto, per ricordarci che non siamo soli e che possiamo ad esempio fare una chiamata a una persona amica oppure connetterci a un sito interessante». Insomma, le vie di «fuga» dalla noia e dalla solitudine ci sono e ce le forniscono i moderni mezzi di comunicazione. Il blog è in continua evoluzione. Tutti possono aggiungere ricette, fare commenti, sperimentare, condividere un po' di tempo con parenti, amici e conoscenti. «È uno strumento per ricordare le tradizioni, ma anche uno stimolo per avvicinarsi alle nuove tecnologie e per coinvolgere tutte le pensionate di Agno che non frequentano il Centro diurno».
La cucina la fa da padrona con le ricette, corredate da invitanti fotografie, regalate dalle pensionate al popolo del web. C'è però anche un'altra sezione che vale la pena visitare. Sulla homepage del sito, termine che in gergo tecnico indica la pagina principale, si raccontano infatti storie – le più recenti s'intitolano «Il segreto della felicità e il cucchiaino» e «Kahlil Gibran, Magia della vita» – e si offrono spunti interessanti di lettura. Un bel modo per passare il tempo, no?

Condividi
su Facebook - su Twitter