Vai al sito della Rivista | Abbonati subito!
#Antichi ricordi

Esploratori e lupetti a Viganello nel 1950

Decenni fa erano poche le famiglie che si potevano permettere vacanze al mare, per cui la maggior parte dei ragazzi trascorreva in città le ferie scolastiche estive. Tuttalpiù c'era qualche colonia organizzata dalla parrocchia o dalle organizzazioni sindacali. Molto attive e frequentate erano a quell'epoca le numerose sezioni scout, che proponevano attività sportive e ricreative in un contesto di camerateria. La foto, inviataci da Silvio Argenta, è stata scattata negli anni cinquanta a Viganello. Sullo sfondo si intravvede l'oleificio Sabo alla Santa, di cui si riconoscono il silo e l'imponente ciminiera. I giovani raffigurati nell'immagine, orgogliosi nelle loro divise, sono dell'Associazione esploratori cattolici.
In alto, da sinistra, si riconoscono: Pozzi, Tettamanti, Maffi, Fausto Cassina, Edgardo Galfetti, Emilio Mattenberger, Ezio Bedin, Enrico Hofmann, Tullio Butti e Renato Bedin.
In seconda fila: Mirta Bortolin, R. Crivelli, Dino Bernasconi, Benito Mantegani, Eugenio Vismara, Sergio Adamoli, Luigi Bernasconi, Giampiero Cambrosio, Marco Perlasca, Bindella, Italo Maffi, Silvio Argenta e Moschberger.
Tra gli accosciati sono stati riconosciuti: Paolo Solari, Domenico Beretta, Luigi Pedrazzini, Brunati, Antonio Gianini, Franco Caravatti, Angelo Caramella, C. Bordoni, Luigi Quarantini, Ferretti, Marco Hofmann, Arnaldo Gobbin e l'allora sindaco di Viganello Battista Beretta Piccoli.

La pensione Gloria di Vaglio

Tra i diversi contributi interessanti pubblicati su «Il Mosaico» – periodico della Scuola media di Tesserete fresco di stampa, di cui parliamo a pagina 37 – ha attirato la nostra attenzione l'intervista degli allievi Luca e Tommaso a Rosy Canziani, titolare per una quindicina d'anni della pensione Gloria di Vaglio. Con il marito Heinz era arrivata da Zurigo agli inizi degli anni sessanta: avevano deciso di cambiare completamente vita e costruire un albergo in Capriasca, scegliendo Vaglio per l'ampio soleggiamento. La pensione, uno dei fiori all'occhiello dell'offerta turistica del tempo, aprirà nel 1965 con camere, ristorante e piscina. Nella lunga intervista, la signora Rosy parla delle sue specialità culinarie, del rapporto con i ticinesi, degli ospiti zurighesi, dei clienti dell'esercito e infine della decisione di lasciare nel 1980.

Sergio Pamini alle elementari di Viganello

Nell'edizione dello scorso 10 giugno, nel testo che accompagnava la foto della quarta elementare di Viganello del 1971 siamo incorsi in un errore: il docente non era Renato Pamini (che pure è stato insegnante al liceo e in seguito alla Sts e alla Supsi), bensì suo cugino Sergio. Ci scusiamo con i lettori, che prontamente ci hanno segnalato la svista.

Condividi
su Facebook - su Twitter